Psicologa Disturbi Psicosessuali Roma

Dalle classificazioni agli aspetti emozionali soggettivi

aq_block_2

Parlare di “sessualità” richiede uno sforzo di semplificazione elevato che risulta necessario per agevolare la discussione su una tematica complessa e personale dell’essere umano.
La sessualità include aspetti di natura biologica, psicologica che culturale, sia su un piano individuale che sociale dell’esperienza umana.
L’essere umano sembra essere settato per fare esperienza della sessualità e nelle sue molteplici manifestazioni, tale esperienza risulta essere mirata alla procreazione, al piacere includendo gli aspetti sociali ad esso collegati.
Pertanto, il fare esperienza della sessualità, sembra essere una conoscenza su un piano pratico e fantasmatico non generalizzabile e oggettivabile, bensì una esperienza unica ed irripetibile che merita di essere considerata tale.
Allo stesso modo, parlare di disfunzioni sessuali, richiede una riduzione a definizioni che hanno il mero scopo di dare un nome ai processi emotivi e fisici che intervengono a sfavore di un soggettivo benessere legato all’ esperienza della sessualità.
In tale ottica, è possibile comunque rintracciare aree generali in cui si possono presentare delle “disfunzioni sessuali” che impediscono il soddisfacimento durante il naturale ciclo sessuale.
La classificazione e la descrizioni proposte sono tratte dal DSM-IV TR (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders)

Disturbi del desiderio sessuale

Disturbo Ipoattivo
Insufficienza o assenza di fantasie sessuali e del desiderio di attività sessuale. Uno scarso desiderio sessuale può essere globale e includere tutte le forme di espressione sessuale, oppure può essere situazionale e limitato ad un partner o ad una attività sessuale specifica.
Disturbo da Avversione
Avversione e attivo evitamento, del contatto sessuale genitale con un partner sessuale. La persona prova ansia, timore o disgusto quando si trova di fronte ad una opportunità sessuale con un partner. L’avversione al contatto genitale può essere focalizzata su un particolare aspetto dell’esperienza sessuale.

Disturbi dell’orgasmo

Disturbo dell'Orgasmo Femminile (Anorgasmia)
Persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase normale di eccitazione. L'anorgasmia può riguardare qualsiasi tipo di stimolazione sessuale oppure essere limitata al rapporto penetrativo.
Eiaculazione Precoce
Persistente o ricorrente insorgenza di orgasmo ed eiaculazione a seguito di minima stimolazione sessuale prima, durante, o subito dopo la penetrazione, e prima che il soggetto lo desideri. Elemento fondamentale è in questo senso la percezione di controllo sui tempi del processo eccitatorio e quindi del momento dell'eiaculazione.

Disturbi da dolore sessuale

Vaginismo
Ricorrente o persistente contrazione involontaria dei muscoli perineali che circondano il terzo esterno della vagina quando si tenta la penetrazione. La contrazione può variare da una forma lieve, che induce una certa tensione e disagio, fino a forme gravi, che impediscono la penetrazione.
Dispareunia
Dolore genitale associato al rapporto sessuale. Sebbene si presenti più comunemente durante il coito, essa può anche insorgere prima o dopo il rapporto, sia nei maschi che nelle femmine. Nella donna il dolore può essere descritto come superficiale durante la penetrazione o come profondo durante le spinte del pene. L’intensità dei sintomi può variare da una lieve sensazione dolorosa ad un dolore intenso.

Parafilie

Deviazioni sessuali caratterizzate da impulsi o comportamenti sessuali che implicano attività, oggetti e situazioni inusuali. Le parafilie includono il feticismo, il Voyeurismo, l’esibizinismo, la pedofilia, il masochismo, il sadismo, la coprofilia, l’apotemnofilia, , la fobolagnia e la gerontofilia.
Per poter diagnoticare il disturbo è necessario che l'anomalia sia causa di un notevole disagio o difficoltà interpersonale e che la disfunzione sessuale non sia attribuibile ad un'altra condizione che può essere oggetto di attenzione clinica, ad esempio un problema di depressione o ansia (ad eccezione di un'altra disfunzione sessuale), che non sia un effetto fisiologico diretto di una sostanza
di abuso o di un farmaco e che non dipenda da una condizione medica generale, cioè da un’altra malattia neurologica, endocrina, vascolare o che colpisce l’apparato genitourinario.

Disturbo dell’eccitazione sessuale

Disturbo Maschile dell'Erezione (Disfunzione Erettile)
Persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata erezione.
Disturbo dell'Eccitazione Sessuale Femminile
Persistente o ricorrente incapacità di raggiungere, o di mantenere fino al completamento dell’attività sessuale, un’adeguata risposta di eccitazione sessuale con lubrificazione-tumescenza.

Disturbi dell'identità di genere

Intensa e persistente identificazione con il sesso opposto, anche fin dalla più tenera età, associata a disagio psichico riguardante la propria assegnazione sessuale.

Perchè una psicoterapia?

L’intervento psicoterapico mira all’elaborazione degli aspetti emozionali e psicologici che stanno alla base di tali disturbi o che si costruiscono intorno ad esso, aggravando o mantenendo la disfunzione alla quale contribuisce una condizione medica generale o l’uso di sostanze(inclusi effetti collaterali dei farmaci). L’intervento che si propone può essere in forma individuale o di coppia a seguito di una valutazione del caso.

Dr.ssa Manila D'Angelomaria

Psicologa Psicoterapeuta

Dr.ssa Manila D'Angelomaria: Psicologa Psicoterapeuta e Psicodiagnosta a Roma Nord, specializzata in Psicoterapia della Gestalt. Docente presso la scuola di Counselling Psico Art di Roma, Psicologa e Formatrice in collaborazione con LILA riceve presso il suo studio offrendo sostegno psicologico per adolescenti, adulti, coppie e famiglie.

Richiedi un appuntamento